Anemia Mediterranea

Lo sapete dov’è che l’anemia mediterranea prolifera maggiormente? Di solito in  tutti quei posti in cui vi è uno scarso “scambio” di razze, la Sardegna ne è un esempio. In una stanza dopo un pò si arieggia, si fa entrare aria nuova, brani musicali vissuti vengono spesso riarrangiati, rinfrescati per lo stile che nel frattempo è cambiato, il guardaroba si rinnova e pure la pettinatura ogni tanto viene “aggiornata”.

L’Italia no, l’Italia nella figura dell’italiota catto/fascista, non vuole cambiare, anzi, a comodo ritira in ballo una parola bella e stantia al tempo stesso, tradizioni.

 

Il cellulare, la macchina  e la moglie no, quelli li cambia e volentieri.

E’ la parola più usata da politicanti e intrallazzatori che frequentano i salotti buoni di Roma, da quelli della politica a quelli di certa Chiesa.

Perchè?

Ovvio, il cambiamento mischia le carte e chi le ha già buone non vuol rischiare, certa gente ha fatto tanta fatica per accaparrarsi privilegi e prebende.

 

E’ un sistema, uno status quò sacro, produce consumatori ebeti e inconsapevoli attraverso la creazione di falsi bisogni, c’è chi si impicca perchè non può avere un lavoro e chi lo fa perchè non può comperare l’ultimo Hi Phone, questo è il “sistema”

 

Ci siamo tutti dentro, nessuno se ne può distaccare davvero fino in fondo ma alcuni passano la vita a cercare di remargli contro a questo sistema, cambiando le abitudini fin dalle cose più insignificanti.

Ecco, in tutto questo si è inserita la crisi delle crisi, il terzo mondo che si è risvegliato, i morti di fame che dopo secoli di soprusi e sfruttamento subiti hanno deciso che poteva bastare. Hanno deciso che i loro figli, costi quel che costi, vivranno da uomini liberi.

 

I loro Paesi hanno tutto quello che serve per star bene ma il sistema occidentale vampiro succhia tutto da secoli.

 

Allora eccoli arrivare e tanti ne arriveranno ancora perchè è quà da noi che loro sanno arrivare tutte le loro materie prime, depredate per una patata ammuffita.

 

E l’occidente avrebbe una opportunità pazzesca, di “arieggiare” la stanza, di riarrangiare lo spartito rinfrescandolo, invece cosa fa?

 

Reagisce nel peggiore dei modi, si chiude, torna al feudo, scopre vecchi sapori fascisti mai dimenticati in realtà e chiama l’altro, il negro.

Gira raccontando che l’Africa e il Medio Oriente sono Bin Laden e Isis, che quella è gente senza dio, senza pietà, scordandosi che è proprio da la che viene la civiltà.

 

Così morirà la nostra evoluta Europa, schiacciata non dall’immigrazione ,ma dalla nostra paura che si trasforma in cecità, moriremo di “anemia mediterranea” culturale.

 

Sul marciapiede sotto casa mia a Firenze noto che alcune persone guardano in cagnesco un bambino Cinese di 3 anni circa che passando con la mamma ci ha sorriso e ha agitato la manina, come farebbe qualsiasi bambino, ovvio.

Io invece ricambio e nel tentativo di creare un “ponte” gli faccio tutte le smorfie.

 

Le persone sul marciapiede, italioti D.O.C mi dicono “Che cazzo saluti, non lo vedi che è un Cinese! ”

 

Dico che quando prima di un essere umano si vede la “razza” siamo dentro un declino senza ritorno e non potremo dare la colpa a loro, è un lavoro che come vedete ci viene benissimo.

 

Certamente chi diede la vita per fondare l’Italia e per liberarla poi, non potrebbe che darmi ragione.

 

In sostanza, uno dei popoli più generosi e creativi del pianeta scomparirà in un declino penoso e miserabile, quelli siamo noi.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...