Genuine “ThunderMouthpieces”

Ho iniziato a caricare alla pagina music qualche traccia per far ascoltare la pasta timbrica dei bocchini da me prodotti (o modificati), il test che ascoltate su “Buddy Bold en”e “Reflections”, è stato fatto con modifica Thunder di misura “media” (si può arrivare fino all’estrema). Il test è fatto con una tromba in Bb Selmer Concept TTM, con il microfono a 4 metri (piuttosto distante quindi) in una stanza di 25mq con soffitto 3mt , parquet e tendaggi (quindi abbastanza assorbente). Il bocchino da me modificato è un Bach 3C al quale ho poi aumentato l’impedenza con un semplice Booster Denis Wick.

Nel test mi sono limitato semplicemente a suonare, senza “forzare” assolutamente in dinamica (con questa modifica se suonando si spinge si può arrivare ad una dinamica davvero devastante) e senza andare agli estremi del registro, d’altronde è nel registro medio che si trova il 99% della musica jazz per ottoni ed è quindi li che le persone tendono a giudicare le qualità di un bocchino,  inoltre le tracce sono volutamente senza alcun accompagnamento per non venir “distratti” da questo: in fondo stiamo cercando di giudicare le caratteristiche timbriche di un bocchino e nient’altro.

Due righe sui Thunder che invece vengono costruiti ex novo da me:

Il materiale usato per la sua costruzione è una lega di ottone un po’ diversa dallo standard, con un tenore di zinco inferiore, il che rende il timbro del bocchino leggermente più caldo.

Questi bocchini hanno una serie di peculiarità che li rende piuttosto performanti e perfettamente intonati in tutte le ottave con un pitch di ogni nota assolutamente perfetto, il che permette al trombettista di non dover più pensare a fare pivoting per aggiustare alcune note nelle ottave.

Queste peculiarità sono: penna accorciata, culmine del rim spostato in un punto particolare, ingresso gola molto aperto, gola da 3,7 a 4,6 mm e back bore aperto al massimo con una conicità più accentuata dello standard commerciale.

La cosa più complessa nel progettare queste cose è la messa a punto finale che ovviamente deve tenere conto di moltissimi fattori: su quale tromba verrà utilizzato, in quale genere musicale e tutti gli incroci possibili tra le peculiarità sopra descritte, questo ha richiesto una infinità di calcoli e test.

Quindi alla pagina “Musica” di questo blog troverete le due tracce in questione, nei prossimi giorni aggiungerò altre tracce eseguite con lo stesso bocchino ma su trombe molto diverse dalla TTM.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...